IN MENOPAUSA IL CORPO CAMBIA A CAUSA DEGLI ORMONI, SCOPRIAMO INSIEME QUAL E’ LA TUA FORMA CORPOREA

Una delle principali conseguenze della menopausa è il cambiamento della forma fisica, spesso accompagnato da un aumento di peso più o meno importante.

 

E la domanda sorge spontanea: “ma perché prima accumulavo tutto su fianchi e glutei mentre ora inizio ad aumentare anche nel girovita oppure nelle braccia?”

E’ tutta una questione di equilibrio tra ormoni estrogeno e progesterone.

 

La risposta è legata ai cambiamenti ormonali tipici della menopausa, i quali favoriscono un accumulo di grasso in punti molto differenti rispetto a quanto accadeva in età fertile, oltre ad essere responsabili di sintomi specifici, magari mai avverti prima (vampate di calore, allergie, ecc.).

 

Ci sono 4 diverse forme fisiche di donna in menopausa, ad ognuna delle quali corrisponde un profilo ormonale differente: adattare quindi i trattamenti estetici funzionali,  l’alimentazione e lo stile di vita a questo nuovo quadro ormonale è la strategia vincente per raggiungere il tuo obiettivo!

 

Non ti resta che scoprire di seguito qual è la tua forma corporea e i consigli che potresti adottare per migliorare il tuo corpo e gestire al meglio i fastidi della menopausa.

 

FORMA N. 1: grasso nella parte SUPERIORE

 

Caratteristiche principali: accumulo di grasso principalmente nella parte superiore del corpo, specie in corrispondenza del viso, dell’addome e della parte superiore della schiena.

 

Cambiamenti ormonali e metabolici principali:

Aumento del cortisolo (detto anche “ormone dello stress”) spesso non individuabile clinicamente ma che sempre di più viene a fare  parte della nostra quotidianità.

OBIETTIVO: ridurre i livelli di cortisolo e stabilizzare quelli dell’insulina.

OBIETTIVO DI BENESSERE : dedicati più spazi a te stessa e regalati momenti de relax con un bel massaggio agli oli essenziali.

 

Consigli di benessere e vitalità:

Evitare cibi ricchi di sodio: formaggi, insaccati, minestroni e brodi vari.

Preferire le proteine del pesce a quelle della carne, molto più digeribili e magre. Il pesce è ricco anche di omega 3.

 

FORMA N. 2: grasso su girovita e glutei

Caratteristiche principali: bacino largo e addome globoso, l’adipe si accumula soprattutto in corrispondenza del girovita e dei glutei.

 

Cambiamenti ormonali e metabolici principali:

Variazione degli ormoni tiroidei in differenti modalità.

Aumento del colesterolo, dell’insulina e della glicemia.

Importante diminuzione della mineralizzazione ossea e forte tendenza all’osteoporosi.

OBIETTIVI: migliorare la funzionalità della tiroide, ottimizzare i livelli di colesterolo, trigliceridi, glicemia e insulina.

OBIETTIVO DI BELLEZZA: se vuoi rimineralizzare il corpo anche attraverso la pelle fai dei trattamenti termali con impacchi di fanghi del Mar Morto; sono ricchissimi di Sali minerali e oligoelementi.

 

Consigli di benessere e vitalità:

Moderare l’assunzione di carboidrati e favorire l’assunzione di alimenti a basso carico glicemico.

Associare spesso 1 verdura cruda a 1 verdura cotta nello stesso pasto, preferire cibi integrali e di stagione.

Aumentare il consumo di pesce, specie crostacei e frutti di mare associati a frutti diuretici e ricchi di vitamina C.

 

FORMA N. 3: grasso su braccia e torace

Caratteristiche principali: accumulo di grasso principalmente nelle braccia, in corrispondenza del seno e sotto alla mandibola, sedere piatto e allargato.

 

Cambiamenti ormonali e metabolici principali:

Insulina, glicemia e trigliceridi elevati.

Aumento  importante del peso con tendenza all’obesità, diabete e malattie cardiovascolari.

OBIETTIVO: ottimizzare i livelli di insulina, trigliceridi, glicemia e controllare il peso e i livello di tessuto adiposo, da cui dipende anche l’eccesso di estrogeni.

OBIETTIVO DI BELLEZZA: fai percorsi di rimodellamento su misura per te, personalizzati e che aiutino il corpo a disintossicarsi.

 

Consigli di benessere e vitalità:

Aumentare il consumo di pesce, evitare formaggi e insaccati.

Limitare il consumo di uova e carni rosse.

Aumentare il consumo di verdure, con associazioni tra cotte e crude.

Utilizzare spesso cannella e curcuma, ottime spezie ipoglicemizzanti e depurative per il fegato.

Aumentare il consumo di cibi integrali e ricchi di fibre.

Combattere la sedentarietà con un’attività fisica aerobica costante.

 

FORMA N. 4: grasso sull’addome

Caratteristiche principali: accumulano l’adipe nella parte superiore del corpo, in corrispondenza quasi esclusivamente dell’addome (allargamento importante del punto vita), poco o nulla invece in quella inferiore, le gambe appaiono molto snelle.

 

Cambiamenti ormonali e metabolici principali:

Maggiore fragilità venosa e del rischio tromboemolitico

L’aumento di peso appare piuttosto contenuto e più facile da gestire rispetto alle altre forme.

OBIETTIVO: favorire e migliorare la circolazione sanguigna e tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e pressione arteriosa.

OBIETTIVO DI BELLEZZA: stimola il microcircolo in doccia alternando getti di acqua calda a getti di acqua fredda per 5 volte; parti dal piede destro e poi risali lungo la gamba fino all’inguine e poi scendi.

 

Consigli di benessere e vitalità:

Aumentare l’assunzione di alimenti che favoriscono la fluidificazione del sangue: ananas, melone, pesca, funghi, pesce, ecc.

Limitare il consumo di alimenti ricchi di vitamina K, che favoriscono la coagulazione del sangue: agrumi, kiwi, formaggi, zucca, carote, verdure a foglia verde e larga.

Evitare alimenti ricchi in grassi saturi e cibi raffinati/industrializzati.

Evitare cibi in scatola e insaccati.

 

Hai individuato la forma fisica che più ti appartiene?

Bene! Non ti resta che sperimentare i consigli che trovi in questo articolo e non dimenticare di farmi sapere com’è andata!

 

 

 

Lascia un commento